Candeggina contro il cancro?


Diossido di cloroSul Corriere della Sera on-line di oggi è stata pubblicata questa notizia. In breve, la Food and Drug Administration, l’ente americano per il controllo sanitario, ha dichiarato pericolosa per la salute la Mineral Miracle Solution, una terapia inventata da un certo Jim Humble, già ricercatore minerario, ingegnere aerospaziale e ora anche ministro della «Chiesa della Seconda Genesi», con sede nella Repubblica Dominicana e ad Haiti.

In breve, questa cura consisterebbe nella somministrazione di gocce di una soluzione al 28% di clorito di sodio in acqua con aceto (acido acetico) o limone (acido citrico). La reazione con queste due sostanze libera diossido di cloro, il principio attivo di questa cura. Secondo Humble questa sostanza – con alto potere candeggiante e disinfettante, usata in basse concentrazioni per potabilizzare le acque – permetterebbe di curare le malattie più svariate, dall’AIDS al cancro, passando attraverso il raffreddore e le epatiti.

Citando direttamente il Corriere:

Humble offre via internet la sua acqua «miracolosa» attraverso una rete di vendita ramificata nei cinque continenti. L’acqua sarebbe «miracolosa» e, a sentire Humble, «dovrebbero esserci le fanfare per una delle più importanti medicine mai proposte all’umanità», ma, evidentemente, anche i miracoli hanno un prezzo. E così sul sito italiano dedicato all’MMS, l’acqua miracolosa è in vendita alla «modica» cifra di 35€, comprese le spese di spedizione.

Ma che hanno da lamentarsi? Cosa sono 35€ per un miracolo?

Il sito italiano parla della MMS in toni non meno entusiastici:

La meraviglia del XXI° secolo. Salvate la vostra vita e quella dei vostri cari. […] Lo ione del biossido di cloro (ClO2), conosciuto come ossigeno stabilizzato, è il più potente killer delle malattie che sia mai stato conosciuto. La risposta ad una grande quantità di malattie. È in grado di eliminare completamente virus, batteri, germi, funghi, muffe, causa primaria di tantissime malattie. La malaria, killer n° 1 del genere umano, guarisce in 4 ore.

Certo, sempre secondo il sito italiano:

Mancando studi medici ci si deve basare sulle storie di successo riportate da chi lo ha usato, le guarigioni segnalate riguardano: cancro, leucemia, artriti, artrite reumatoide, herpes, lupus, epatite, tonsille, appendicite, malaria, AIDS, intossicazioni alimentari e da metalli pesanti e dozzine di altre malattie.

Jim Humble

Jim Humble

Peccato che invece di verificare le cosiddette storie di successo, come suggerirebbe il buon senso di fronte ad affermazioni così straordinarie, il sito italiano rincari la dose:

Il Miracle Mineral Solution (MMS), non è un altro interessante ritrovato che può essere efficace dopo mesi di uso, l’MMS agisce in poche ore. Nel Malawi sono state curate 75000 persone affette da malaria senza alcun fallimento, in Uganda le autorità sanitarie hanno consentito di curare centinaia di ammalati di AIDS, ma solo le persone mandate a casa a morire, il 60% è guarito in 3 giorni il restante in 2/3 settimane.

Si noti che non si tratta semplicemente di entusiasti che pubblicizzano un po’ incoscientemente quella che per loro è una cura miracolosa: la vendono on-line! Viene dunque da chiedersi se, promettendo tanto, costoro si assumano anche la responsabilità di quanto affermano. Vi stupirà apprendere che la risposta è: no. Infatti, a fondo pagina, c’è una nettissima presa di distanza:

L’MMS è una soluzione per potabilizzare l’acqua e solo a tale scopo va usato. Ciò che è scritto nel sito http://www.miraclemineral.it a proposito degli usi curativi dell’MMS Tradotti dal libro dello scopritore, sono solo opinioni e non consigli medici. Qualunque cosa lei decida di fare con la sua salute, si tratta di una sua scelta ed esclusivamente di una sua decisione. Il Miracle Mineral Solution (MMS) non è una medicina, ma una soluzione per potabilizzare l’acqua. Non è inteso come consiglio medico, non è inteso come consiglio ad allontanarsi dai medici. Non si afferma che il MMS cura, previene o diagnostica malattie. A chiunque necessiti di cure mediche si consiglia di rivolgersi ai medici. Il Miracle Mineral Solution non è stato valutato né approvato dalle autorità sanitarie.

Insomma, scrivono che cura il cancro e l’AIDS, ma non intendono dire che curi davvero il cancro e l’AIDS. Scrivono che cura la malaria, ma è solo una loro libera idea, anzi è quella dell’inventore della non-cura, in realtà non sanno se curi la malaria o qualche altra malattia. Anzi, per le cure mediche bisogna rivolgersi ai medici (ma pensa te?). Loro parlano di miracoli, ma sia ben chiaro che in caso di problemi ammetteranno solo che la presunta meraviglia del XXI secolo serve solo per disinfettare l’acqua. Il resto sono solo opinioni che loro forse non condividono nemmeno. Ecc.

Cerchiamo di capirci qualcosa. Il clorito di sodio (Na O Cl) è un candeggiante industriale: un tipo di candeggina (quella per uso domestico, Na Cl O2, è l’ipoclorito di sodio).

Candeggina

La cura del cancro è la candeggina?

È una sostanza abbastanza stabile e può essere venduta in soluzione. Per diventare diossido di cloro deve essere “attivata” (secondo quanto riporta il protocollo d’uso esposto nel sito di Humble) e la si fa dunque reagire con sostanze acide come l’aceto o il succo di limone. Si forma così il diossido di cloro che è una sostanza considerata tossica nelle concentrazioni proposte dal bugiardino del MMS. La scheda di Wikipedia inglese, nella sezione dei rischi (hazards) dice che si tratta di un ossidante molto tossico, corrosivo e pericoloso per l’ambiente. È efficace come disinfettante anche a basse concentrazioni. Il sito della Lenntech, compagnia che si occupa del trattamento e purificazione dell’acqua, ha una pagina che descrive l’uso del diossido di cloro come disinfettante: qui.

Il fatto che una sostanza tossica venga usata per potabilizzare l’acqua non è una contraddizione: un disinfettante deve uccidere i batteri. Il problema è che quando una sostanza è tossica per i batteri, spesso lo è anche per l’uomo, se ingerita. Non è un caso che in tutti i flaconi di disinfettante sia riportato chiaramente: per uso esterno.

L’efficacia di questa sostanza è data dalla sua reattività, ossia dalla capacità di sottrarre elettroni alle altre sostanze; tutte le sostanze e senza guardare in faccia nessuno: dunque non solo batteri patogeni, virus o tessuti malati ma anche quelli sani.

Non solo, ma la tossicità dipende dalla concentrazione. Per esempio, a un adulto sano un bicchiere di vino non fa male (anzi!). Ma quando la concentrazione di alcol etilico nel sangue raggiunge i 3/4 grammi per litro si va in coma etilico e si rischia la vita. L’alcol etilico è tossico.

Vediamo cosa dice precisamente la Food and Drug Administration su questa sostanza “miracolosa” nel suo comunicato:

La Food and Drug Administration degli USA avverte i consumatori di non assumere la Miracle Mineral Solution, un liquido da assumere per via orale noto anche come Miracle Mineral Supplement o MMS.

Il prodotto, se usato come spiegato, produce un candeggiante industriale che può causare gravi danni alla salute.

La FDA ha ricevuto diversi rapporti di danni alla salute causati ai consumatori che hanno usato questo prodotto, comprese forti nausee, vomito e abbassamenti della pressione sanguigna con rischio di morte dovuti alla disidratazione.

I consumatori che possiedono la MMS dovrebbero smettere immediatamente di farne uso e buttarlo […]

La MMS è distribuita da siti internet e tramite aste on-line da diversi fornitori indipendenti. Anche se questi prodotti condividono il nome MMS, la confezione e l’etichetta possono variare.

Le istruzioni del prodotto dicono di mescolare la soluzione al 28% di clorito di sodio con un acido come il succo di limone. Questa mistura produce diossido di cloro, un potente candeggiante usato per la decolorazione dei tessuti e per il trattamento delle acque industriali. Alti dosaggi orali di questo candeggiante, come quelli raccomandati dalle istruzioni, possono causare nausea, vomito e sintomi di grave disidratazione.

Si afferma anche che la MMS può essere usata per trattare diverse malattie non legate tra di loro, come l’HIV, le epatiti, il virus influenzale H1N1, comuni raffreddori, acne, cancro e altro ancora. La FDA non è a conoscenza di alcuna ricerca che mostri l’efficacia della MMS nel trattamento di nessuna di queste malattie.

L’uso della MMS mette a rischio la salute dei consumatori anche perché scegliendo di auto-curarsi con essa  non cercano trattamenti approvati dalla FDA per questi casi.

La FDA continuerà le sue indagini e potrebbe intraprendere azioni civili o penali per proteggere il pubblico da questo prodotto potenzialmente pericoloso.

La FDA consiglia i consumatori che abbiano sperimentato effetti collaterali negativi dall’uso della MMS di consultare al più presto un medico professionista e di disfarsi del prodotto. I consumatori e gli operatori della sanità dovrebbero riportare i casi negativi al programma MedWatch della FDA […].

Dunque l’assunzione di MMS causerebbe nausea, vomito, disidratazione. Falso? No, vero, anche secondo il sito di Humble che in questa pagina ci fa sapere che se durante il trattamento…

«[…] notate diarrea o addirittura vomito non è un cattivo segno. Il corpo sta semplicemente espellendo veleni e si sta ripulendo. Tutti dicono di sentirsi molto meglio dopo la diarrea. Non dovete prendere alcuna medicina per la diarrea. Se ne andrà così com’è venuta. Non durerà. Non è vera diarrea, dato che il corpo si sta solo purificando, e non è causata da batteri o virus. Quando il veleno se ne sarà andato, anche la diarrea se ne andrà»

Io lo trovo semplicemente agghiacciante.

Inutile dire che i sostenitori dei rimedi alternativi stanno già gridando al complotto, dicendo che la FDA è al soldo delle multinazionali del farmaco, che se il diossido di cloro può essere usato come disinfettante allora non può essere pericoloso per la salute, che tutte quelle testimonianze di successi non possono essere false, che l’intervento censorio della FDA è una prova dell’efficacia della MMS, nel solito crescendo di idiozie che il fanatismo è in grado di produrre in questi casi. Ovviamente fanno parte del complotto anche i giornali che parlano di persone uccise da questa “cura”, come il Sidney Morning Herald.

Sia ben chiaro, le lobby mediche e le multinazionali farmaceutiche esistono, sono potenti, cercano di vendere farmaci anche inutili o di dubbia efficacia (vedi il vaccino per l’ H1N1), non c’è trasparenza nei loro rapporti con gli stati e il sospetto che enti come la FDA possano subire forti e indebite pressioni è più che lecito. Inoltre è certo che praticamente tutti i farmaci leciti abbiano controindicazioni, che siano possibili effetti collaterali anche pesantissimi (basta leggere il bugiardino di qualunque medicinale per rendersene conto) e che ogni anno muoia un certo numero di persone a causa dei farmaci. Ma tra il prendere atto di questo e pretendere che possa essere la prova dell’efficacia di certi rimedi ce ne passa.

Per rendersi conto di quanto sia desolante il panorama italiano su questa faccenda basta una ricerca con Google: http://www.google.it/search?hl=it&q=Jim+Humble+diossido. Certo, si tratta dei soliti siti di fuffa, pronti a diffondere qualunque notizia altisonante senza minimamente verificarla, ma che certi argomenti vengano trattati in modo così irresponsabile mette comunque tristezza.

Aggiornamento (3 novembre):

I carabinieri del NAS di Torino hanno denunciato due persone per esercizio abusivo della professione medica e vendita sul territorio nazionale di una sostanza tossica venduta come medicinale. Sulla home page del sito MMS italiano c’è ora un comunicato stampa in cui i rivenditori italiani chiedono alla giustizia italiana di ordinare test clinici… Non vorrei essere nei panni dei malcapitati che dovranno subire i test!

Per maggiori informazioni sugli ultimi sviluppi:

Aggiornamento (7 giugno 2016):

Questo aggiornamento è dedicato a quell’incommensurabile imbecille che si firma “Ipoclorito” (che sarà sicuramente il suo nome di battesimo, visto che accusa me di essere anonimo) insultandomi e accusandomi di prendere soldi dalle multinazionali farmaceutiche e che dice di curarsi da anni con l’ipoclorito. Caro Ipoclorito, in attesa che la natura faccia il suo corso onorandoti col Darwin Award che meriti (e che non mancherà di arrivare visto che bevi varechina), è stata la giustizia italiana a fare il suo. Da anni il sito italiano della MMS è sotto sequestro in seguito a due ordinanze della Procura e del Tribunale di Biella… Succede a chi ti fa bere varechina. Prosit!


Sitografia:

Annunci

2 Responses to Candeggina contro il cancro?

  1. Marzio ha detto:

    Tutto ciò fa venire in mente una vecchia barzelletta, non politically correct.
    Un nero va dal dottore e dice: “Doddore doddore, mio bambino ha bevudo dedersivo Ajax!”
    E il dottore: “Tornado Bianco?
    “Ma no è resdado nero!”

    (chiedo scusa agli amici con la pelle scura…)

    Mi piace

  2. […] stato grazie alla miracle mineral solution, la miracolosa bevanda di Jim Humble a base di candeggina? […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: