La bufala della tempesta solare del 2013

25 ottobre 2010

Aurora polareLe profezie millenaristiche (così come le bufale e le leggende metropolitane) hanno l’abitudine di ripresentarsi periodicamente sotto nuove spoglie, ma quella della tempesta solare è da record: ci ha messo meno di un anno.

La NASA avrebbe previsto per il 2013 una tempesta solare in grado di danneggiare gravemente linee telefoniche e di alta tensione, centrali elettriche, infrastrutture energetiche  ed apparecchi elettronici su tutto il pianeta.

I danni potrebbero essere tali da gettare il mondo in un nuovo oscuro medioevo dove nessuna delle nostre tecnologie, tutte basate sull’elettricità, potrebbe funzionare.

La fine del mondo prevista, si dice, dai Maya per il dicembre 2012 sarebbe dunque  solo rimandata di qualche mese.

Dobbiamo preoccuparci?

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

L’argomento economico

20 ottobre 2010

Segnalato su Usenet e spudoratamente copiaincollato:

Not to be confused with 'making money selling this stuff to OTHER people  who think it works', which corporate accountants and actuaries have zero  problems with.

(Da non confondere col “vendere ‘sta roba ad altre persone che credono che funzioni”, cosa che commerciali, responsabili del marketing e rivenditori non hanno alcun problema a fare…)


Logiche a confronto

1 ottobre 2010

I romani dicevano che «onus probandi incumbit ei qui dicit, non ei qui negat» cioè che l’onere della prova è a carico di chi afferma qualche cosa (e non di chi la nega). A corollario si può aggiungere che «quod gratis asseritur, gratis negatur», ossia ciò che viene affermato senza argomentare può essere negato senza argomentare.

Si tratta di un principio basilare sia per il diritto che per il pensiero razionale e come tale dovrebbe essere scontato ma spesso non lo è.

Ho ripreso una simpatica vignetta trovata in un gruppo di discussione. Eccola qui: