Elenin, quando succede l’incredibile…


Arriva la cometa! O no?

Aiuto! Arriva la cometa! O no?

La scienza oscurantista, la NASA al servizio della CIA e i debunker pagati dai governi volevano mettere tutto a tacere, versando miele nelle orecchie del pubblico giustamente preoccupato,  sostenendo che si trattasse solo di una normalissima cometa, piccina, insignificante, che non avrebbe potuto in alcun modo fare danni al nostro pianeta visto che sarebbe dovuta passare a 34 milioni di km…

Dicevano che la sua massa era talmente misera che, dalla distanza a cui si trovava, avrebbe avuto su di noi lo stesso effetto gravitazionale di un camion. Ma chi pensavano di prendere in giro?

Dicevano che in nessun modo gli allineamenti planetari o cometari potrebbero causare terremoti; tanto che gli astronomi manco li considererebbero, parlando piuttosto di congiunzioni (che – a sentir loro, servi del potere e megafoni della disinformazione – sarebbero solo buoni momenti per osservare il cielo); e che i geologi si ostinerebbero a considerare la tettonica a zolle come causa prima dei terremoti pur di negare a un personaggio scomodo come Bendandi e ai suoi emuli odierni come Giampaolo Giuliani o Mensur Omerbashich i giusti riconoscimenti.

Dicevano che la teoria dell’universo elettrico, l’idea che dentro la sua chioma si nascondesse in realtà una nana bruna o che sia stata mandata dagli Anunaki per nascondere l’arrivo di Nibiru sono bojate senza senso, buone per affabulare chi di fisica non capisce niente ma assolutamente insensate per chi ne abbia anche un’infarinatura liceale. Ma come si permettono costoro di snobbare così dei Grandi Ricercatori Indipendenti della Vera Scienza come Sitchin o Argüelles che hanno saputo leggere tra le righe che gli altri avevano “solo” saputo tradurre?

Hanno persino tentato di negare che la Elenin fosse stata rappresentata ben prima di essere ufficialmente scoperta in quel preciso schema esoterico per iniziati che è la banconota svizzera da 10 franchi con l’effige di Eulero.

A un certo punto – sicuramente per mettere la sordina al clamore che stava crescendo – hanno addirittura sostenuto che sarebbe stata distrutta dalla forza di marea del Sole, come spesso capita a comete così piccole e poco dense; come se poi la cosa potesse tranquillizzare qualcuno! Non lo sanno questi stolti che se una cometa esplodesse le sue schegge impazzite ci colpirebbero?

Ma i catastrofisti dalla mente aperta che non si fermano alle apparenze aspettavano al varco i biechi scientisti ottenebrati dalle proprie formule per il 26 e 27 settembre, quando la Elenin sarebbe stata perfettamente allineata con la Terra e il Sole e avrebbe sicuramente causato qualche evento catastrofico come lo tsunami del Giappone.

Ebbene, quello che tutti i catastrofisti temevano è veramente successo

Nulla! Rien! Nada! Nihilo! Nothing! Nichts!

Si è avverato tutto quello che dicevano gli scienziati e non si è avverato nulla di quello che dicevano i catastrofisti. Non è successo niente di diverso dai giorni precedenti: nessuna notte di 72 ore, nessuna inversione del senso di rotazione o dei poli magnetici; tutto nella norma compresi i terremoti.

Ogni anno ci sono oltre più di 1300 sismi di magnitudo compresa tra 5 e 5,9 (in media ce ne sono cinque al giorno). Il 26 settembre ci sono stati 4 terremoti di magnitudo compresa tra 5,1 e 5,3. Il 27 settembre ce ne sono stati 6 con magnitudo compresa tra 5,0 e 5,4. Il 28 ce ne sono stati 3 (da 5,1 a 5,6). Non c’è stato alcun terremoto di magnitudo superiore a 6 quando avrebbe tranquillamente potuto essercene uno (visto che in media sono 134 ogni anno)…

Ma com’è possibile? Eppure c’erano tante coincidenze? Com’è potuto accadere?

Appuntamento rimandato al 2012

Apocalisse: appuntamento rimandato al 2012?

È successo perché la scienza studia la realtà misurandola ed è su queste misure che elabora teorie e fa previsioni; non parte dalle congetture cercando di piegare ad esse la realtà. Ecco perché la scienza funziona e la pseudoscienza no.

È successo perché i catastrofisti usano il pensiero magico e non razionalità; perché le coincidenze devono essere analizzate dal punto di vista statistico per vedere se sono significative, altrimenti inevitabilmente vengono elevate a regola senza esserlo; perché la nostra psiche è molto più sensibile alle affermazioni in positivo che non alle confutazioni; ci fa sembrare chi afferma qualcosa di concettualmente semplice ma sbagliato più credibile di chi confuta quelle sciocchezze prove alla mano ma con spiegazioni magari più complesse.

È successo perché l’astrologia è morta quattrocento anni fa, e non c’è modo di resuscitarla, nemmeno con le comete.

Però c’è ancora speranza… Il prossimo appuntamento è tra il 16 e il 17 ottobre quando la Elenin, o quel poco che ne resta, passerà alla minima distanza dalla Terra per poi lasciare il sistema solare interno probabilmente per sempre. I catastrofisti possono continuare ad affilarsi i denti residui fino a quella data. Dopo non gli resterà altro da fare che consumarseli rosicando per tutto il 2012, sperando di poter annunciare qualche sventura ogni tanto con gli asteroidi di passaggio…


Risorse:

Advertisements

5 risposte a Elenin, quando succede l’incredibile…

  1. […] rapidi FAQ sulla cometa Elenin Com’è andata a finire… Sito di Leonid […]

    Mi piace

  2. Ele ha detto:

    Ora i catastrofisti,oltre alle date del 16e17, stanno puntando tutto sul 28 ottobre dicendo che si sono sbagliati ad interpretare il calendario maya!tutto finirà il 28?!fatico a crederci ma l’ansia è cmq dura da combattere!grazie per ciò che fai!

    Mi piace

    • Gabriele ha detto:

      Sì, ma questi sono complottisti scarsi, che vivono alla giornata. Quelli “professionali” hanno già abbandonato anche il 2012 e puntano a date successive.
      Lascia perdere l’ansia. C’è da essere ansiosi già a sufficienza per il disastro economico che dobbiamo affrontare. Quelle dei catastrofisti sono bambinate.
      Purtroppo la scuola non prepara a sufficienza per affrontare con razionalità certe affermazioni, ma dire che il 28 ottobre finirà il mondo non è molto diverso dal credere a babbo natale.
      Goditi piuttosto il bel tempo!

      Mi piace

  3. Ele ha detto:

    …a volte mi sento proprio stupida a credere a tutto ciò che sento dire!grazie grazie grazie:-)

    Mi piace

  4. […] Assisteremo insomma al solito triste spettacolo di disinformazione e credulità cui già abbiamo assistito per la Elenin. […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: