Quattro ingredienti per un cocktail catastrofista


Enorme macchia solare

Torino, 9/5/2012: grande macchia solare visibile a occhio nudo al tramonto e all’alba (Stefano De Rosa).

Da una domanda  un lettore dell’Osservatorio Apocalittico è uscita una risposta che può quasi passare per un articolo, per cui la pubblico…

«… Un mostro minaccia la Terra: è la tempesta solare gigante. Una gigantesca nube di energia sta mettendo a rischio l’intero sistema solare. Piramidi che lanciano raggi di luce verso il cielo etc.

Che sta succedendo? Effetto 2012 o notizie segrete non rivelate per non creare panico?»

G. M.

In tempi di crisi e di attività solare crescente questo genere di bufale è un evergreen e non c’è smentita che tenga. È proprio vero che l’erba cattiva non muore mai…

Andiamo con ordine…

Primo. In questi giorni il Sole presenta una grande macchia solare perfettamente visibile dalla terra. Proprio oggi appare vicina al centro del disco solare. Le macchie solari sono un fenomeno normale e hanno un ciclo di attività che in media (non è regolare) dura circa undici anni.  Si va da un minimo che abbiamo abbandonato l’anno scorso ad un massimo di attività che il Sole dovrebbe raggiungere nel maggio 2013. Questa grande macchia, all’alba e al tramonto quando la luminosità del sole è fortemente filtrata dall’atmosfera, è visibile a occhio nudo (ricordo a tutti che fissare il sole può danneggiare gravemente la vista). Non è una novità. Ce ne sono stata almeno una così grossa durante lo scorso ciclo e ce ne sono sempre state. La prima registrazione storica è del II secolo a.C. da parte degli astronomi cinesi.

Secondo. In corrispondenza di grandi macchie possono avvenire grosse eruzioni, ma non è una regola fissa. Un’eruzione solare proietta nello spazio una grande quantità di plasma ionizzato ad alta velocità. Quando l’esplosione avviene in direzione della  Terra, questa nube può raggiungerci (in genere in un periodo che va da dieci ore  a qualche giorno)  e interagire con la magnetosfera terrestre.

Eruzione solare nei pressi della super-macchia: il forte campo magnetico locale ha riassorbito l’eruzione che non provocherà dunque eiezioni di massa

Nella maggior parte dei casi l’unico effetto sono le meravigliose aurore boreali e australi, visibili alle alte latitudini. Se la tempesta è più intensa, possono esserci disturbi sui satelliti. In casi molto rari possono esserci anche effetti a terra, che possono andare dai disturbi nelle telecomunicazioni (TV, cellulari, ecc.) fino a blackout anche estesi. Il “segretissimo” sito SpaceWeather tiene continuamente monitorato il Sole e fornisce quotidianamente il bollettino delle tempeste solari. Potete essere anche voi parte di queste “notizie segrete” cliccando su questo link: spaceweather.com. Un’eruzione di massa è partita la notte scorsa e arriverà lunedì. Tenetevi forte perché… non succederà niente! 😉

Terzo. Nel 2009 la NASA aveva commissionato all’Accademia Nazionale delle Scienze uno studio per capire cosa succederebbe in caso di una super-tempesta solare come quella del 1859 (vedi questo articolo). Gli scenari sono seri perché potrebbero venire danneggiate centrali elettriche e linee ad alta tensione, ma nulla che non si possa ovviare con accorgimenti tecnologici poco costosi (lo dice lo studio).

Dato il concomitante annuncio del nuovo massimo di attività che all’epoca alcuni studi consideravano potenzialmente molto intenso, i media catastrofisti presentarono la cosa come l’annuncio della NASA di una tempesta che ci avrebbe spazzati via nel 2012. L’equazione, per quanto sbagliata, era troppo ghiotta: “massimo di attività previsto per il 2012” + “studio sui danni di una supertempesta” = “supertempesta prevista per il 2012“.

Poi le previsioni sull’intensità di questo massimo sono state molto ridimensionate. Questo massimo dovrebbe essere sotto la media e anzi tendente allo scarso. Inoltre il massimo è passato dal 2012 al 2013. Cos’hanno fatto i catastrofisti? Hanno preso atto della cantonata? No, hanno rimandato la tempesta-fine-di-mondo al 2013…

Quarto. Poco dopo, sempre nel 2009, fu dato l’annuncio di un’altra scoperta: il Sistema Solare starebbe entrando in una zona di plasma ionizzato ad altissima temperatura… Detta così, sembra che tutti in breve saremo destinati a perire tra le fiamme. E’ normale che per rendere certe notizie più drammatiche si omettano particolari importanti. La notizia completa è che il Sistema Solare starebbe uscendo da una nube interstellare relativamente densa e fredda per entrare in una zona di gas molto più rarefatto e a temperatura più alta. Ma temperatura e calore non sono sinonimi. Tanto per intenderci c’è molta, ma molta più energia in una bicchiere di acqua tiepida che in un km cubo di quel gas… Dunque niente fiamme infernali. Per saperne di più su questa storia vedere: “La nube che non dovrebbe esserci“.

Mente aperta

Ora mettete insieme questi quatto ingredienti, agitate bene filtrando ogni riferimento a fatti reali o verificabili, aggiungete disinformazione quanto basta e una spruzzata di “sano” misticismo in salsa newage (flussi cosmici, energie galattiche, cinture di luce, …) una generosa spolverata di profezia Maya, guarnite con una bella bandierina con su scritto “mente aperta” ed avrete pronto un cocktail irresistibile per qualunque credulone. Anche tante persone poco avvezze al mondo della scienza e con una spiccata tendenza all’irrazionale  saranno pronte a gustarlo. I più sofisticati possono aggiungere anche qualche goccia di raggi cosmici: c’è una sovrapproduzione e vengon via a prezzi di saldo.

Insomma: prosit!

P.S.

Quanto alle luci delle piramidi… Sono da sempre un faro che attira come falene orde di fuffari e creduloni, pronti a ogni nuova teoria fantastica sulla loro costruzione e sulla loro misticità, ma … si tratta di una luce che riesce a vedere solo chi ha la mente davvero taaaaanto aperta…

Advertisements

2 risposte a Quattro ingredienti per un cocktail catastrofista

  1. ILTUOINCUBO ha detto:

    In quale accademia o università hai studiato? No perché mi sembra che tu sia il solito sapientone di turno che tutto dice e tutto sa, hai sempre le soluzioni pronte a qualunque problema, sai tutto di astronomia, sai tutto di fisica, sai tutto di matematica, sai tutto di tutto, per te fila sempre tutto liscio, è sempre tutto perfetto, sono gli altri che sono paranoici, forse credi che leggere un po di più rispetto agli altri ti possa rendere superiore agli stessi? Nel tuo mondo del sapere tutto, sei riuscito almeno a capire tu chi sei? O credi che le informazioni che attingi da fantomatiche fonti sicure e certificate siano verità assoluta? Una comunità scientifica spaccata in due su tanti argomenti è una comunità scientifica credibile al 50 %, quindi non credere per forza che quello che leggi o dici tu sia per forza tutto vero, PUO’ DARSI CHE IL CREDULONE IN QUESTO CASO SIA PROPRIO TU e non quelli che dicono di aver visto qualche UFO (sottoscritto compreso) veramente e gli altri fanno di tutto per farlo passare per un imbecille, forse ti pagano per screditare le notizie degli altri? TU POVERO MORTALE NON SAPRAI MAI LA VERITA’ SU NIENTE, quindi non sforzarti a fare troppo il sapientone, è inutile, ogni tanto prova a metterti dalla parte opposta, o credi sia troppo umiliante per te? Ciao sapientone, chi vivrà vedrà.

    Mi piace

    • Gabriele ha detto:

      Sì sono pagato dalla CIA e dagli illuminati per impedire che la verità venga fuori e per ridicolizzare le pericolosissime idee sovversive di quelli dalla mente aperta che vogliono smascherare il complotto del silenzio. Più che un incubo sei una barzelletta.

      Il fatto è che io di fisica e di astronomia e di materie scientifiche so veramente poco. Ma quel poco è pur sempre qualcosa e unito a un po’ di curiosità e di umiltà (perché – a proposito di fonti – è più umile e mentalmente aperto chiedere a chi sa e a chi ha studiato come faccio io che non inventarsi balle, complotti della “scienza ufficiale” come fanno altri), è sufficiente a smentire certe balle e a dimostrare quanto siano ignoranti quelli che le sostengono. Il mio tono ti infastidisce? Beh, pazienza, fattene una ragione perché continuerò così. Perché vedi, oltre all’apertura mentale – che alcuni che si prendono forse troppo sul serio pretendono di avere senza però darne veramente l’impressione – serve ironia e non mi sembra che tu ne abbia…

      Sarebbe interessante sapere su quali argomenti di quelli di cui tratto la comunità scientifica sarebbe spaccata in due: l’ipotesi UFO = Astronavi aliene? Non diciamo cazzate… Quanto alle mie “fonti”: sono sempre istituzioni scientifiche, ricercatori (quelli veri), riviste di settore, articoli scientifici o blog specialistici scritti da professionisti e le cito sempre e regolarmente (al contrario di quello che fanno certi fuffari). Puoi verificarle in calce agli articoli e contrapporle a tutti i forum, foto sgranate e video su youtube che puoi trovare. Ad altro non puoi ambire perché non esiste. Non esiste una “parte opposta”. Esisterebbe se ci fossero delle idee, ma i dogmi non sono idee.

      Mettermi dalla parte opposta? Sì, è davvero troppo umiliante.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: