“Un enorme asteroide colpirà la Terra a settembre” ovvero “Astronomo: il mestiere più pericoloso del mondo”

17 settembre 2015
Un (altro) gigantesco asteroide in rotta di collisione verso la Terra?

Un (altro) gigantesco asteroide in rotta di collisione verso la Terra… Moriremo tutti (anche) ‘sta volta?

Di nuovo tutti i siti catastrofisti, cospirazionisti e di scienza “alternativa” ne parlano. A settembre, tra il 22 e il 28, un asteroide gigante o una cometa di alcuni chilometri di diametro colpirà la Terra.

Di nuovo la NASA avrebbe scoperto questo oggetto in rotta per la Terra due anni fa ma il governo degli Stati Uniti starebbe tacendo la cosa per non gettare la popolazione nel panico; e, di nuovo, delle élite di potenti, ricchi, politici, grandi industriali sarebbero state informate e starebbero costruendo dei rifugi sotterranei nei quali starebbero ammassando provviste.

Di nuovo la NASA starebbe impedendo ai telescopi di inquadrare quella parte di cielo; e, di nuovo, la CIA starebbe assassinando gli astronomi che vorrebbero diffondere la notizia.

Di nuovo ci sarebbero profezie bibliche che prevedono la fine del mondo.

Sarà vero?

Leggi il seguito di questo post »


Nube interstellare killer in arrivo per il 2014?

3 novembre 2013
Gli strati esterni di una stella precipitano in un buco nero.

Strati esterni di una stella precipitano in un buco nero.

Albert Shervinsky… Chi era costui?

Diversi blog dedicati ai presunti “misteri” (leggi: fuffa) stanno ripetendo la catastrofica notizia di una nube distruttiva emessa nientepopodimeno che dal buco nero centrale della Galassia e destinata a investire in pieno il nostro pianeta nel 2014.

L’Astrofisico britannico Albert Shervinsky, dell’università di Cambridge, è sicuro che una nube di polveri fuoriuscite da un buco nero vicino al centro della nostra Galassia, si sta avvicinando al nostro sistema planetario e distruggerà la Terra. ”Se la nube raggiungerà la Terra – commenta l’astrofisico –  il suo effetto sul nostro pianeta sarà come l’acqua versata su un foglio scritto con l’inchiostro, che corrode le parole e le trasforma in guazzabuglio“. Secondo lo stesso Shervinsky, la NASA tiene in segreto questa informazione temendo disordini a livello globale. La nube ha 17 milioni di chilometri di diametro. La sua composizione sarebbe qualche sostanza emessa dai buchi neri che divorerebbe la materia normale.

Dobbiamo preoccuparci?

Leggi il seguito di questo post »


Quando le profezie si auto realizzano

15 novembre 2012

Effetto Rosenthal

Credo di aver scritto più volte che l’unico rischio delle presunte “profezie” in generale e di quelle idiote come l’apocalisse maya del 2012 in particolare è che si auto-realizzino, cioè che qualcuno, magari disturbato, ci creda e se ne convinca a tal punto da farla avverare (mentre non sarebbe successo nulla se la profezia non fosse stata fatta).

Ebbene, qualcosa di simile è già successo…

Leggi il seguito di questo post »


Localizzati i resti della Elenin

26 ottobre 2011
Resti della cometa C2010/X1 Elenin.

Resti della cometa C2010/X1 Elenin. Contrasto e luminosità sono stati aumentati in un'area della foto per rendere meglio visibile la tenue nube.

Il destino sa essere beffardo. Nel giorno in cui secondo Harold Camping doveva avvenire la fine del mondo sono stati localizzati i resti della cometa Elenin: due balle stroncate in un colpo giorno.

Così come anticipato qualche settimana fa, la Cometa Elenin si è sgretolata. Resta solo una nube di frammenti che gli astrofili sono finalmente riusciti a fotografare. Ci è riuscito un italiano, Rolando Ligustri, del Circolo Astrofili Talmassons (Udine). Nella foto qui sopra (cliccare per ingrandire) è visibile un’alone luminoso, poco sopra una delle diagonali.

[Aggiornamento del 9/11: mi hanno segnalato via Twitter – ma io con T. sono un cane e me ne sono accorto solo quindici giorni dopo – che il primo avvistamento certo dei resti della cometa è di Ernesto Guido, Giovanni Sostero e Nick Howes: qui]

Della cometa che doveva causare terremoti e sconvolgimenti resta solo un evanescente fantasma, una nube di piccoli frammenti in ulteriore disfacimento e manco a dirlo è esattamente dove doveva essere.

Ma che strano… Avevano ragione i sostenitori delle “teorie ufficiali”, quelli con la mente chiusa che hanno incredibilmente rifiutato una così ben supportata teoria alternativa: niente terremoti bendandiani, niente universo elettrico, niente influssi negativi.

I sostenitori delle teorie alternative dovrebbero trarre un insegnamento da questa debacle: finché non studieranno seriamente un po’ di fisica non avranno mai ragione, nemmeno se dovessero azzeccarci; e quando avranno studiato, si renderanno conto che simili profezie sono tutte delle colossali sciocchezze, dalla prima all’ultima.

Aggiornamento del 26/10/2011

Anche la NASA, di solito al di sopra di certe sciocchezze, si permette di prenderli in giro. Sul sito dell’agenzia spaziale americana è apparso un ironico articolo…
Leggi il seguito di questo post »


Come combattere comete assassine e allineamenti catastrofici con le mele

2 giugno 2011

La mela di NewtonMi ero riproposto di non scrivere più su un argomento così sciocco ma il clamore sulla cometa Elenin a quanto pare non cala. Evidentemente molte persone hanno trovato strana la coincidenza, urlata a gran voce da monti siti “alternativi”,  che intorno alla metà di marzo questa cometa fosse allineata con la Terra e il Sole, proprio quando sul Giappone si scatenavano uno dei terremoti più violenti della storia e uno tsunami devastante che ha spazzato via decine di migliaia di vite.

La tesi è che la Elenin non sarebbe una cometa ma forse qualcos’altro; un oggetto astronomico massiccio e compatto la cui attrazione gravitazionale allineata a quella del Sole avrebbe sconvolto la crosta terrestre. Ha senso questa idea?

Leggi il seguito di questo post »