Non solo cretini…


faglia

La violenza del sisma ha spaccato una montagna

Ieri la senatrice Enza Blundo del Movimento 5 Stelle ha pubblicato su FaceBook un post (che ha poi ritirato e dal quale i vertici del movimento hanno subito preso le distanze) con questo contenuto (maiuscole comprese):

Il TG1 apre dichiarando una scossa di 7.1 e poi la declassa a 6.1, ancora menzogne per interessi economici di governo!!! Anche il terremoto che ha distrutto L’Aquila fu “addomesticato” a 5.8… IL TUTTO PER NON RISARCIRE I DANNEGGIATI AL 100%.

Tra tutte le bufale questa è una delle più odiose e – puntuale – quache stronzo la ripropone a ogni terremoto e troppi sprovveduti (chiamiamoli così) la diffondono. A volte qualcuno però riesce a fare dei veri capolavori: è impressionante la quantità di bestialità concentrate in meno di 250 caratteri.

Primo. Non sono i telegiornali o il governo a stabilire l’entità di una scossa ma gli gli scienziati che elaborano le misurazioni dei sismografi. Ci sono vari sistemi di misura basati su vari parametri che richiedono differenti elaborazioni e tempi diversi. Alcuni istituti, come l’USGS americana, diffondono immediatamente le prime stime automatiche che correggono poi man mano che arrivano dati più precisi. Altri, come l’INGV italiano rilasciano i dati solo dopo una prima elaborazione manuale che richiede alcuni minuti. Anche loro correggono successivamente la stima coi nuovi dati. Questa volta è capitato che l’USGS avesse fatto una prima stima automatica a 7.1 (anche se a dire il vero non sono riuscito a trovar traccia di questa prima stima). L’INGV una decina di minuti dopo ha dato la sua prima stima di 6.1. Nelle elaborazioni successive si è arrivati, naturalmente, a una convergenza: 6.6 per USGS e 6.5 per INGV.

Secondo. La balla della riduzione dei risarcimenti da parte del governo derivava dalla prima stesura di una legge del governo Monti (che prevedeva l’assicurazione obbligatoria) mai presentata al Parlamento in quella forma e mai entrata in vigore.

Terzo. I risarcimenti sono calcolati in base alla scala Mercalli, che – come insegnano anche alle elementari – stima l’intensità di un terremoto in base ai danni che provoca. Il dato diffuso dagli istituti di geofisica indica l’energia scatenata da un terremoto ed è misurata con la scala Richter (in realtà del Momento ma non cambia nulla). Il sisma di magnitudo 5.9 che in agosto ha devastato Amatrice è stato probabilmente un 10 della scala Mercalli (sisma distruttivo, con rovina di molti edifici, molte vittime e crepacci nel terreno).

Per dirla con Enrico Mentana: “La patria dei cretini è stata molto allargata attraverso l’uso delle nuove tecnologie”. Ma non è solo una questione di cretineria e non è solo un problema di nuove tecnologie. In quel post poi ritirato c’è qualcosa di diverso. È la stessa cosa che si legge nelle parole di quel viceministro israeliano che ha detto che il terremoto sarebbe una punizione divina per l’astensione italiana alla votazione dell’UNESCO sulla Città Vecchia di Gerusalemme; o in quelle di Antonio Socci, secondo il quale il Papa – colpevolmente – non invocherebbe l’intercessione della Madonna per salvaguardare il Paese dai terremoti. In queste parole c’è del fanatismo. Chi non la pensa come te è il nemico, il male assoluto, un traditore capace di ogni nefandezza, un essere privo di ogni umanità. Questa gente, tutta questa gente, non è solo cretina: è pericolosa.

P.S. Ho una piccola considerazione sulle parlamentarie del M5S. Questo sistema ha permesso di selezionare gente capace di post insensati come quello in oggetto, persone preoccupate per la sorte delle sirene, sciachimichisti, antivaccinisti e complottisti vari. Uno dei membri del dismesso direttorio era Carlo Sibilia: uno che sostiene che l’uomo non è mai stato sulla luna, che vengono innestati chip sottopelle per controllare la popolazione e altre cose di questo tipo; e se lo hanno messo nel direttorio, doveva essere uno dei migliori. La mia domanda è questa: non è che, forse, quel meccanismo sarebbe stato meglio applicarlo al contrario?

P.P.S. Pare che la senatrice insista…😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: